Collateral Beauty

Non sono un critico cinematografico (e, lo assicuro, non voglio esserlo), ma bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Voglio quindi spendere due parole, ma solo due, per Collateral Beauty, il nuovo film con Will Smith, Edward Norton, Keira Knightley, Michael Peña, Kate Winslet ed Helen Mirren.

Collateral Beauty è stato stroncato brutalmente dalla critica, ma il trailer mi aveva incuriosito e, di conseguenza, sono andato a vederlo. Ottima scelta.

E’ vero, è un film che tratta temi particolari (amore, tempo e morte) ed è vero anche che lo fa in modo abbastanza superficiale, ma Collateral Beauty è bello proprio per questo. Stimola la riflessione, ma è solo lo spettatore che deve decidere fino a che punto spingersi. Inoltre la trama è ottimamente narrata, con un finale dove tutto si incastra alla perfezione.

Ho letto che molti criticano Collateral Beauty perché l’unico scopo è quello di far piangere lo spettatore. Io non lo trovo giusto. Primo, perché non ho pianto, però mi è piaciuto lo stesso. Secondo, perché credo che l’obiettivo del film sia quello di far riflettere sugli eventi negativi della vita e non quello di far versare lacrime.

L’unica cosa che mi consola è che, a differenza di ciò che dicono i critici, il pubblico (e gli incassi, visto che ha già macinato un sacco di quattrini) ha apprezzato Collateral Beauty.

Se vi capita, andate a vederlo, non è così male come vogliono far credere.

 

Kung Fu Panda 3, speravo in baci saffici e invece…

Ieri ho visto Kung Fu Panda 3 e sulla base di quello che avevo letto sui giornali mi aspettavo propaganda durissima sulle unioni omosessuali…

Kung Fu Panda 3 spiega a tutti la stepchild adoption

Wired del 07/03/2016

Kung Fu Panda 3, Mario Adinolfi attacca il film: ‘Propaganda gender’

Movieplayer del 15/03/2016

…e via di questo passo.

Invece ho visto un film di animazione che tratta il concetto di adozione, ma attenzione, non il concetto di adozione moderno, come gli articoli vogliono far credere, ma quello che esiste da centinaia di anni. Aspetta vi faccio un disegno.

Per fare un figlio serve:

  1. uno spermatozoo;Spermatozoo
  2. un ovulo.Ovulo

E’ un concetto abbastanza semplice, lo spermatozoo feconda l’ovulo ecc. ecc.

Fecondazione

Ora, nonostante il concetto sia semplice capita che alcune coppie (eterosessuali) non riescano ad avere figli (ho specificato perché quelle omosessuali non possono riuscirci in partenza). Allora cosa fanno? Adottano un bambino e quindi ci saranno i genitori (adottivi) e i genitori (biologici). In totale abbiamo due padri e due madri.

Esattamente quello che succede in Kung Fu Panda 3. Ci sono i genitori bilogici (un padre e una madre, due panda) che abbandonano Po per cause di forza maggiore e poi ci sono i genitori adottivi (nel caso in specie c’è solo il padre, un’oca, visto che la madre non è mai comparsa nei precedenti capitoli). Metaforicamente parlando abbianmo i genitori biologici di colore e i genitori adottivi caucasici. E’ quindi abbastanza scontato che il figlio capisca che qualcosa non quadra…

Ora, se poi un giorno uno dei genitori biologici torna a cercare il figlio… lo stesso si ritrova con due padri. Ma si sarebbe ritrovato anche con due madri se una non fosse deceduta e l’altra mai pervenuta. Quindi quello che io mi chiedo è: che stracazzo c’entra la stepchild adoption?WTFNo, perché posso anche arrivare a capire che in questo periodo storico parlare di omosessuali faccia figo, ma in Kung Fu Panda 3 non si parla di niente del genere… di adozioni si, ma non di adozioni tra omosessuali. E’ normale che se adotti un bambino c’è un padre adottivo e un padre biologico… come la madre adottiva e la madre bilogica… ma non è la stessa cosa delle stepchild adoption.

Mah…

Oh, comunque è bellissimo, andate a vederlo 😀